eventi sul territorio

festival

Per un nuovo umanesimo. Come mondo economico e della comunicazione sono ostacolo, provocazione o stimolo

Vicenza • 2 giugno 2015

Ripensare seriamente al rapporto con se stessi, con gli altri e con il mondo. È questo che invita a fare il tema lanciato per la XI edizione del Festival Biblico “Custodire il Creato, coltivare l’Umano”, che dal 21 maggio al 2 giugno prenderà il via a Rovigo, Padova, Verona e Trento per terminare, in un lungo fine settimana di grandi eventi, a Vicenza, città-madre dell’iniziativa.

La Chiesa in uscita implica una dimensione di integrazione nei confronti del sociale e della realtà che elimina le barriere e le separazioni, invocando una capacità di riconoscimento continuo dell’evoluzione circostante. Le porte aperte sono in uscita ma anche in entrata, come ricorda papa Francesco usando l’espressione in riferimento al Padre misericordioso che attende il figlio.

Martedì 2 giugno alle ore 15.30 a Palazzo delle Opere Sociali, in piazza del Duomo a Vicenza, verrà affrontato il tema: “Per un nuovo umanesimo. Come mondo economico e della comunicazione sono ostacolo, provocazione o stimolo in questo processo”. Interverranno i sociologi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore Mauro Magatti  e Chiara Giaccardi. Modera Enzo Romeo, giornalista e scrittore.

» Sito web

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image