sussidi

ferrara

Sussidio per un cammino comunitario

dalla Diocesi di Ferrara-Comacchio

Il sussidio che qui presentiamo è stato elaborato dalla Delegazione dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio al Convegno Ecclesiale di Firenze, composta dai delegati diocesani e da un delegato regionale. A partire dall’Invito al convegno e dalla Traccia In Gesù Cristo il nuovo umanesimo, il sussidio si propone di introdurre il tema nel vissuto di fede delle nostre comunità, ripercorrendo le linee guida dell’antropologia cristiana con uno stile comunicativo essenziale e attento a tradurre ogni sequenza in suggerimenti per la riflessione personale e comunitaria e la condivisione delle esperienze.

La prima e la seconda parte, articolate in due schede di taglio fondativo, invitano ad assumere l’atteggiamento dell’ascolto e delineano il volto dell’uomo alla luce di Gesù Cristo, indicando i tratti fondamentali dell’essere persona in riferimento alla Scrittura e al Magistero, dalla Gaudium et spes alla Redemptor hominis all’Evangelii gaudium. La terza parte, raccogliendo l’invito della Traccia e mantenendo il riferimento costante al Magistero, dall’Evangelii gaudium agli Orientamenti pastorali della CEI, si articola sulla base dei cinque verbi su cui sarà strutturato il convegno di Firenze: uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare.

Pensato in primo luogo per fare da supporto agli incontri vicariali sul tema del convegno ecclesiale, il sussidio si rivolge a tutte le realtà della diocesi, ai singoli come ai gruppi, ai consigli pastorali, alle associazioni e ai movimenti, in vista del confronto e della raccolta delle esperienze di umanesimo cristiano da portare a Firenze.

Il metodo è quello sinodale del camminare insieme, nella prospettiva di una coralità che dà voce al popolo di Dio e come tale intende muovere “dal basso”, dalla narrazione del vissuto. Ma al tempo stesso non dimentichiamo l’avvertimento di papa Francesco: «Uscire verso gli altri per giungere alle periferie umane non vuol dire correre verso il mondo senza una direzione e senza senso». (EG n. 46). È come dire che la novità dell’umanesimo in Gesù Cristo si esprime oggi e sempre con le parole di Pietro: «In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti, sotto il cielo, altro nome dato agli uomini, nel quale è stabilito che noi siamo salvati». (At 4, 12)

Schermata 2015-06-04 alle 12.57.58
» Scarica il sussidio

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image