sussidi

Ogni uomo ferito è anche più uomo

dalla Diocesi di Lucera-Troia

In Gesù Cristo il nuovo umanesimo. Un titolo lungamente discusso. Prima e innanzitutto nella Conferenza Episcopale Italiana e poi nel Comitato Preparatorio, che sta lavorando già da diverso tempo, in vista del 5° Convegno Ecclesiale Nazionale (che si terrà a Firenze dal 9 al 13 novembre 2015): sia nella produzione dell’Invito, sia nella stesura della Traccia che cercheremo di rileggere in queste pagine.

In Gesù Cristo ‘il’ nuovo umanesimo. E perché non ‘un’ nuovo umanesimo? Capiamo che non si tratta solo un problema estetico o retorico, ma di un’oscillazione: tra il determinativo e l’indeterminativo, tra l’accento messo sulla nostra specificità cristiana, e l’accento messo su una dimensione maggiormente universale e dialogica. Nel secondo caso si tratta di riconoscere che quella che il cristianesimo offre è ‘una’ prospettiva, in cammino con altre prospettive teoriche, culturali ed esperienziali dell’umano: ‘un’ umanesimo e non ‘lo’ umanesimo.

Nel titolo sembra prevalere, invece, il primo orientamento, la sfumatura determinativa. Da subito, però, l’Invito al Convegno ecclesiale e la Traccia preparatoria hanno sfumato il rischio impositivo che si poteva annidare nell’intitolazione determinativa, il rischio di presentare una chiusura della Chiesa in se stessa, quasi come se a Firenze, culla dell’umanesimo, la Chiesa italiana volesse dire al mondo qual è il (nuovo) vero umanesimo; quasi come se, oggi, che tanti falsi umanesimi fanno sentire la loro voce, la Chiesa italiana volesse dire la verità sull’umanesimo; dall’alto; in maniera dimostrativa.

» Leggi il testo integrale (23 pp.)


Questo contributo nasce da una rielaborazione della relazione tenuta da Annalisa Caputo nella Diocesi di Lucera-Troia all’incontro di presentazione della Traccia, il 20 febbraio 2015. Annalisa Caputo è docente di Linguaggi della filosofia all’Università degli studi di Bari e di Antropologia filosofica alla Facoltà Teologica Pugliese).

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image