rassegna stampa

Mattarella: per il Paese un nuovo umanesimo

Nel corso dei lavori del Convegno ecclesiale è giunto anche un messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ieri, durante le conclusioni, il cardinale Angelo Bagnasco ha pubblicamente salutato e ringraziato. Il capo dello Stato, informato dal presidente della Cei del Convegno e dei temi che sarebbero stati affrontati, ha constatato come in questo «cambio d’epoca», segnato da «mutamenti profondi», il mondo ha bisogno «di un nuovo umanesimo, ha bisogno di un terreno di solidarietà sul quale condividerlo». Mattarella si dice «convinto» che i lavori di Firenze, alla luce anche dell’intervento tenuto da papa Francesco martedì mattina, «possano fornire un grande contributo non solo per la missione della Chiesa ma per la vita dell’intera società del nostro Paese». Il capo dello Stato conclude il suo messaggio con un riferimento all’imminente Giubileo indetto da Bergoglio e che consentirà di valorizzare «il linguaggio della misericordia».

da Avvenire, 14 noevmbre 2015

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image