umanesimo digitale

La Chiesa in internet. La sfida dei media digitali

di Rita Marchetti

Internet e i social media permeano ormai la società. In conseguenza della loro penetrazione in tutti gli ambiti del vivere sociale, assistiamo a una trasformazione della sfera pubblica che si è aperta a nuove pratiche e nuovi attori, coinvolgendo il sistema dei media, della politica e delle istituzioni tradizionali. Cambiano anche le modalità di cooperazione sociale online, così come le forme delle interazioni e delle relazioni fra gli individui. Non sfugge a questa ventata di rinnovamento, che sembra non essere passeggera ma piuttosto una caratteristica permanente della società contemporanea, neppure la religione.

Il fenomeno religioso in Rete può essere considerato un “microcosmo” dal quale trarre indicazioni importanti circa i cambiamenti sociali che investono la nostra quotidianità. Temi come le pratiche sociali, il rapporto online-offline, la comunità, l’identità e l’autorità connesse all’uso della Rete, di cui gli studiosi del fenomeno religioso in Rete nella vasta letteratura in lingua inglese che da noi è arrivata solo marginalmente si sono occupati, rappresentano temi centrali per tentare di comprendere dove stiamo andando. La religione e internet – parafrasando le parole di un’importante studiosa della religione e internet come Heidi Campbell – non è solo un fenomeno degno di attenzione in sé, ma anche un importante spazio per comprendere la complessità e le caratteristiche della nuova cultura digitale.

Il volume La Chiesa in internet. La sfida dei media digitali tenta di offrire un contributo per comprendere le conseguenze apportate da internet nel nostro paese a partire dall’analisi del rapporto fra il mondo ecclesiale italiano, in particolare il tessuto parrocchiale, e la Rete. L’impostazione del volume riflette l’inevitabilità del legare insieme l’analisi e la riflessione su internet e sui media ai contesti sociali concreti in cui gli individui producono e ricevono forme simboliche mediate. L’obiettivo è quello di coniugare la riflessione sulle conseguenze generate dalla penetrazione di internet nella vita quotidiana ai contesti sociali concreti di uso e diffusione della tecnologia.

Il tentativo di interpretare la realtà ecclesiale alla luce degli studi che più in generale sono finalizzati alla comprensione del mutamento sociale può essere utile sia per aiutare sacerdoti e operatori pastorali a riflettere su stessi, tenendo conto di quanto accade nel contesto sempre più plurale nel quale sono inseriti e con il quale devono necessariamente confrontarsi; sia per far luce, a partire da un ambito d’analisi specifico, sulle trasformazioni che la diffusione di internet, dei social network e della connessione mobile sta producendo sulla società più in generale.

Il libro presenta un’ingente mole di dati e informazioni raccolti sul campo, in un periodo temporale che va dal 2007 al 2012, nel tentativo di offrire un contributo per pensare criticamente il ruolo della Rete e dei media digitali nella vita quotidiana in rapporto alle istituzioni tradizionali.


Schermata 2015-05-28 alle 11.42.09» Leggi l’Introduzione al volume


Rita Marchetti è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, dove insegna Teorie e tecniche dei media digitali. Tra le sue pubblicazioni, La Chiesa nel dibattito pubblico, in Altri flussi (a cura di R. Marini, Milano 2011) e Alla ricerca degli influencer, ovvero gli eredi dei leader d’opinione in La politica in 140 caratteri (a cura di S. Bentivegna, Milano 2014). Suoi articoli sono apparsi in “Vita e Pensiero”, “Problemi dell’informazione”, “Comunicazione Politica” e “European Journal of Communication”.

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image