esperienze

Scuola di formazione all'impegno sociale e politico (CNAL • Aversa) Aversa

Scuola di formazione all’impegno sociale e politico

Consulta diocesana delle aggregazioni laicali

Il nostro contributo, frutto del confronto tra i responsabili delle varie aggregazioni e di questi con le rispettive realtà associative, parte innanzitutto da una riflessione sull’ Umanesimo e sulla percezione che la nostra gente ha del tema in oggetto. Si è preso atto che anche nella nostra realtà si avverte l’influenza di una società che vuole imporre una nuova “antropologia secolare”, che afferma la relatività dell’esistenza ed il valore assoluto delle scelte individuali. E anche sui temi delicati dell’etica, si percepisce come l’uomo creda di poter liberamente contare sulla sua umana capacità di arbitrio, confezionandosi una “morale fai da te”, che privilegia l’interesse particolare e fa riferimento ad una visione della vita intesa solo in senso orizzontale.

Forse, nella nostra Diocesi, per le profonde radici cristiane, il fenomeno non viene ancora avvertito nella sua gravità, ma già si percepisce come le nuove generazioni siano sensibili all’opera subdola di condizionamento dei mass-media, che veicolano modelli familiari e regole comportamentali tante volte in antitesi con il Vangelo. Per fortuna, la presenza nella nostra Chiesa particolare di un Vescovo come Mons. Spinillo e di tanti sacerdoti impegnati a far conoscere la vita buona del Vangelo nei vari ambiti (difesa del creato e dell’ambiente, dialogo con i fratelli di altre religioni, assistenza agli immigrati, attenzione alle tante “periferie esistenziali”), fa sì che non vadano perduti quei valori che rendono ancora viva e sentita dalla nostra gente l’esperienza di un umanesimo cristiano. Pertanto, se “uno degli scopi del convegno è quello di proporre alla libertà dell’uomo contemporaneo la persona di Gesù Cristo e l’esperienza cristiana quali fattori decisivi di un nuovo umanesimo” (Invito p.14), pensiamo che nella nostra Diocesi ci sia ancora terreno fertile su cui coltivare la speranza di un autentico umanesimo cristiano.

Per raccontare la nostra esperienza ci siamo lasciati interpellare dalle domande inviateci e ne consegue che, alla domanda: Come la fede in Gesù illumina l’uomo e aiuta a crescere in umanità?, pensiamo di poter rispondere quanto segue:

  1. a) per ciò che riguarda la narrazione di un’esperienza positiva, per noi va ricercata senza dubbio nella nascita, in Diocesi, della Scuola di Formazione Socio-Politica, con l’obiettivo di formare persone impegnate nel sociale, che guardino alla politica come a un luogo di espressione della dignità umana e di perseguimento del bene comune, stimolandone l’ampliamento della responsabilità personale e il concreto esercizio dei diritti civili attraverso l’appropriazione e l’uso di adeguati strumenti culturali; b) per quanto attiene l’indicazione di un nodo problematico, questo va senz’altro individuato nel disastro ambientale del nostro territorio, provocato da menti criminali che, attraverso sversamenti illeciti di rifiuti tossici, hanno permesso che la nostra bella e fertile terra, un tempo nota come “Campania Felix”, diventasse tristemente famosa in tutta l’Italia come “Terra dei Fuochi” e “Terra di Gomorra”;
  2. c) per quanto riguarda la segnalazione delle vie attivate per il superamento delle difficoltà, pensiamo che questa vada ricercata in quel vasto movimento, che ha proprio nella Chiesa, e negli uomini e donne di Chiesa, i promotori principali di quella forte azione di sensibilizzazione e risveglio delle coscienze, che ha portato i cittadini a scendere in campo contro la selvaggia e criminale offesa del nostro territorio e a far sentire forte la propria voce, costringendo politici ed istituzioni a prendere atto e a farsi carico del problema, che tanto è costato e costa in termini di “vite umane” alla nostra gente.

A conclusione di questo breve ed essenziale contributo, vogliamo aggiungere che un Nuovo Umanesimo si ha semplicemente perché nel cuore delle persone entra Dio, che agisce e cambia la vita, fa sentire amato chiunque, vince la solitudine e non permette che prevalga l’angoscia e la sfiducia nel futuro. Nuovo Umanesimo è, allora, riscoperta del dialogo con Gesù, trasformazione interiore dell’uomo, che nel suo intimo riconosce il dono ricevuto e diventa testimone, raccontando agli altri le meraviglie che Gesù ha operato in lui.

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image