rassegna stampa

Un lavoro a misura d’uomo

di Chiara Giaccardi

Il contributo delle diocesi per superare una crisi non solo economica
Fondo di Rotazione Etico-Sociale “Il Seminatore” (Pastorale del lavoro, Progetto Policoro • Cosenza)

Fondo di Rotazione Etico-Sociale “Il Seminatore” (Pastorale del lavoro, Progetto Policoro • Cosenza)

Progetto Barnaba (Caritas diocesana, Ufficio Pastorale sociale, Ufficio di Pastorale giovanile • Andria)

Progetto Barnaba (Caritas diocesana, Ufficio Pastorale sociale, Ufficio di Pastorale giovanile • Andria)

Per uscire dalla mentalità della crisi ed entrare in quella di un cambiamento responsabilmente assunto, la tecnica e i tecnicismi non sono sufficienti. Anzi, per molti aspetti sono parte del problema. Occorre uno sguardo più largo e un cuore più sensibile al senso, a ciò che ha davvero valore. Ripensare il lavoro alla luce dell’umano e l’umano alla luce del lavoro è il contributo che, guardando a Firenze 2015, la Chiesa di oggi può offrire al Paese come via possibile di riscatto da una stagnazione mortificante. E un contributo in questa direzione viene proprio dalle Chiese locali, straordinari laboratori di creatività sociale e, nonostante tutto, di vitalità e capacità immaginativa e realizzativa. Tentativi, sperimentali ma in molti casi efficaci, di rispondere alla sfida della perdita dell’occupazione, del difficile rientro nel circuito lavorativo di tante persone, ma anche al dramma dell’impossibilità, per troppi giovani, di trovare un primo impiego, degno di questo nome.

Le tante esperienze sul tema del lavoro inviate dal territorio (consultabili su questo sito e rilanciate proprio in questi giorni sui canali social ufficiali del Convengo, Facebook e Twitter) suggeriscono un cambio di prospettiva: generare nuove direzioni di sviluppo umanamente e non solo economicamente sostenibili.

HAbita Terra (Ass. HAbita Terra, Sabaudia • Latina-Terracina-Sezze-Priverno)

HAbita Terra (Ass. HAbita Terra, Sabaudia • Latina-Terracina-Sezze-Priverno)

Cooperativa agricola e sociale Calafata (Arcidiocesi di Lucca, coinvolgendo i territori dei Comuni di Lucca e Capannori • Lucca)

Cooperativa agricola e sociale Calafata (Arcidiocesi di Lucca, con i territori dei Comuni di Lucca e Capannori • Lucca)

Anzitutto la ricerca di alleanze, più che protagonismi: la forma privilegiata dai progetti delle diocesi è infatti quella della “rete” con altri organismi, anche esterni al mondo ecclesiale: enti locali, per esempio, o istituti di credito. La forma di sostegno più utilizzata è quella del microcredito ai giovani intenzionati ad avviare una piccola impresa. Da segnalare i numeri dell’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano raggiunti con il fondo etico-sociale “Il seminatore“, attivato nel 2010, che a oggi ha sostenuto l’avvio o l’incremento di 53 imprese con un totale di investimenti effettuati pari a 555mila euro. Analoghe iniziative sono state attivate nelle diocesi di Andria, di Ugento-Santa Maria di Leucadi Lecce. Interessante, e da imitare, l’esperienza della cooperativa Calafata nella diocesi di Lucca, che coniuga riscoperta dell’agricoltura e valorizzazione del territorio col recupero di terre incolte da anni, creando posti di lavoro in particolare per soggetti fragili e migranti, con un importante contributo all’inclusione sociale.

Compralavoro (Uff. Pastorale sociale e del lavoro • Pavia)

Compralavoro (Uff. Pastorale sociale e del lavoro • Pavia)

Lettura socioculturale nel capo di Leuca (Ufficio di pastorale sociale e del lavoro • Ugento-Santa Maria di Leuca)

Lettura socioculturale nel capo di Leuca (Ufficio di pastorale sociale e del lavoro • Ugento-Santa Maria di Leuca)

Rispetto poi all’inclusione dei disabili nel mondo del lavoro, la diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno ha segnalato l’interessante progetto dell’Associazione HAbitaTerra, che ha l’obiettivo di portare alcuni disabili in aziende agricole della zona. A dare sostegno a queste iniziative, in generale, è il Progetto Policoro (promosso nel Mezzogiorno da Cei e Caritas italiana) che effettivamente può fare da incubatore d’impresa, anche se poi i risultati sono molto legati al territorio e alle sue specificità e capacità di attivazione.

Non mancano naturalmente le difficoltà: non sempre si è capaci di liberarsi veramente di una certa cultura assistenzialista, e recuperare fondi per un progetto non è sufficiente a garantirne il successo senza la capacità di immaginare vie sostenibili di realizzazione. Spesso latita anche il mondo imprenditoriale locale, che potrebbe giocare un ruolo importante nel sostenere, con investimenti mirati, progetti che contribuiscano a migliorare le condizioni generali dei territori in cui si opera.

Lavorare per crescere insieme (Progetto Policoro • Sessa Aurunca)

Lavorare per crescere insieme (Progetto Policoro • Sessa Aurunca)

Fondo Famiglia Lavoro (Arcidiocesi di Milano)

Fondo Famiglia Lavoro (Arcidiocesi di Milano)

«Perché nel lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale – come dice il Papa nella Evangelii Gaudium –, l’essere umano esprime e accresce la dignità della propria vita».

da Avvenire, 18 febbraio 2015


CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE ESPERIENZE NELL’AMBITO DELLA PASTORALE DEL LAVORO »


In apertura: Tempi moderni (Modern Times, Charles Chaplin, 1936)

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture.
Anti-spam image